Nel 1355 il primo sarrocchese citato in un atto pubblico

Su "Sarroch, Storia, Archeologia e Arte" un punto fondamentale della storia di Sarroch che merita di essere evidenziato: Sarroch esisteva come comunità, non solo come toponimo, fin dal 1300. Ecco le prove storiche.


Come riporta la Dott.ssa Anna Pistuddi sul succitato libro curato dal compianto Prof.Coroneo:
"Nelle carte dell'Archivio della Corona d'Aragona relative al primo parlamento sardo convocato dal sovrano Pietro IV il Cerimonioso, risulta presente ai lavori un cittadino della "villa" di Sarroch. Bartolo d'Iba (Bartoli Diba o Bazolus de Iba) fu nominato procuratore, per il Braccio Reale, dai suoi concittadini riuniti nella chiesa di Santa Vittoria il 21 febbraio 1355. Giunse a Cagliari due giorni dopo. Lo stesso, il giorno 10 marzo, risulta firmatario tra i sottoscrittori delle Costituzioni della corte cagliaritana."
Questo è un punto fondamentale della storia di Sarroch che spazza via ogni dubbio sulla presenza dell'omonimo villaggio (con annessa Chiesa di Santa Vittoria) fin dal 1300 e portandoci a porci ulteriori interrogativi su dove si trovava questa antica Chiesa di Santa Vittoria, dato che l'attuale risale agli inizi del 1700 ed è stata ricostruita presumibilmente dopo la riconquista del territorio una volta cessata la minaccia dei Corsari musulmani.

Post popolari in questo blog

La storia della famiglia Siotto a Sarroch

La Villa d'Orri: storia e caratteristiche dell'unica villa reale in Sardegna

S'Antiga Buttega de Sarroccu

La leggenda di Genniauri

Is Animeddas & Su Mortu Mortu: la festa dei morti in Sardegna e ciò che resta della tradizione a Sarroch