Evoluzioni urbane tra XIV e XVII secolo

I momenti storici della decadenza medievale ed evoluzione urbana settecentesca di Sarroch sono gli stessi che hanno segnato la storia di tutta l'isola. In questa puntata di "Dialoghi della memoria", programma di Sardegna Uno Televisione, lo storico Giampaolo Salice discute con Franco Gioi su transumanza e processi che hanno plasmato economia pastorale e flussi migratori interni in Sardegna.

 

In particolare sono due i fenomeni che hanno trasformato l'urbanizzazione dell'isola nell'ultimo millennio: i processi di spopolamento dovuti a pestilenze, carestie e invasioni moresche dal XIV secolo, e i successivi processi di ripopolamento delle coste, del Sulcis e del Campidano tra XVI e XVII secolo. Due periodi storici che segnano proprio l'evoluzione dell'abitato di Sarroch, abbandonato tra 1300 e 1400 e ritornato a vivere attorno al 1700, con al centro di questi due periodi la genesi del Villaggio di San Giorgio.

Post popolari in questo blog

La storia della famiglia Siotto a Sarroch

La Villa d'Orri: storia e caratteristiche dell'unica villa reale in Sardegna

S'Antiga Buttega de Sarroccu

La leggenda di Genniauri

Is Animeddas & Su Mortu Mortu: la festa dei morti in Sardegna e ciò che resta della tradizione a Sarroch