Il nubifragio del 1951, la grande alluvione che colpì anche Sarroch

Nell'ottobre del 1951 l'intera Sardegna fu colpita da un'ondata di maltempo senza precedenti. Un diluvio che lasciò il segno anche a Sarroch.

Ancora oggi i sardi ricordano il nubifragio del 1951 come il più violento del 900, sia per la durata e sia per l'estensione. L'alluvione, che giunse dopo numerosi anni di siccità, iniziò il 14 e terminò il 19 ottobre: cinque giorni che misero in ginocchio la Sardegna creando notevoli danni anche a Sarroch. 
Il primo giorno l'area più colpita dai rovesci fu la Sardegna sudorientale. Il giorno successivo il Flumendosa e il Cedrino erano già in piena, mentre nella litoranea di collegamento tra Cagliari e Sarroch la laguna si unì al mare: la SS 195 ancora una volta divenne impraticabile.
Passarono le ore e la situazione nell'isola continuò ad aggravarsi. San Vito fu inondato e si contarono 5 morti in Ogliastra. Nel cagliaritano molte strade furono spazzate via e nel basso Flumendosa centinaia di case risultarono inagibili.
Venerdì 18 ottobre 1951 la pioggia investì tutta l’Isola. Alcuni centri barbaricini risultarono isolati e l'Ogliastra continuò a subire i danni maggiori. La situazione a Gairo divenne irrecuperabile e il paese fu abbandonato dando origine a quella che noi oggi chiamiamo "Gairo vecchia".
Soltanto sabato 19 Ottobre 1951 la perturbazione giunse al termine.
Furono giorni drammatici anche per Sarroch. Ancora oggi i sarrocchesi ricordano di una pioggia incontrollabile, di lacrime e paura. Alcune case si allagarono e alcune famiglie risultarono fin da subito irraggiungibili. Fu fondamentale la mobilitazione dei proprietari di "carrus e carretonis" che si misero a disposizione per aiutare  chi ne aveva bisogno e per riportare in paese le persone che, il giorno dopo, tentavano di rientrare in paese.

LA VERSIONE INTEGRALE DELLA RICERCA SARA' DISPONIBILE IN UNA PROSSIMA PUBBLICAZIONE

Post popolari in questo blog

La Villa d'Orri: storia e caratteristiche dell'unica villa reale in Sardegna

La storia della famiglia Siotto a Sarroch

Is Animeddas & Su Mortu Mortu: la festa dei morti in Sardegna e ciò che resta della tradizione a Sarroch

S'Antiga Buttega de Sarroccu

La leggenda di Genniauri