Le foto storiche di Sarroch dai primi del novecento agli anni sessanta

Abbiamo raccolto, in un unico spazio, le foto storiche di Sarroch, per ritornare al passato e ricordare - oppure scoprire per la prima volta - il volto antico e autentico di Sarroch.


Sono state scelte le immagini* che, direttamente o indirettamente, mostrano l'architettura, le case, le vie polverose e i luoghi che, come nel caso della sede del Monte Granatico, purtroppo non esistono più. 

PRIMI DEL 900


Chiesa di Santa Vittoria. Datazione foto: 1910.

Foto di Giuseppe Siotto, noto "Don Peppicu". Probabile datazione: 1914.
Foto precedente zoomata.
Sant'Efisio, Piazza Repubblica. Anni trenta.
Foto di Giuseppe Siotto, noto "Don Peppicu". Probabile datazione: primi del 900.  (Fonte @AgneseCois)
Piazza Repubblica, anni trenta.
Apicoltura tradizionale con arnie in sughero, Barraccas de Susu, primi del 900

Foto di Giuseppe Siotto, noto "Don Peppicu". Probabile datazione: anni dieci/venti.
Piazza Repubblica. Probabile datazione: anni dieci / venti del 900.  (Fonte @AgneseCois)

Chiesa di Santa Vittoria. Probabile datazione: anni dieci/venti.

Piazza Repubblica. Probabile datazione: anni dieci/venti.

Foto di Giuseppe Siotto, noto "Don Peppicu". Probabile datazione: primi decenni del 900.

Foto di Giuseppe Siotto, noto "Don Peppicu". Probabile datazione: 1914.

Foto di Giuseppe Siotto, noto "Don Peppicu". Probabile datazione: anni dieci/venti.

Foto di Giuseppe Siotto, noto "Don Peppicu". Probabile datazione: anni dieci/venti.

Foto di Giuseppe Siotto, noto "Don Peppicu". Probabile datazione: anni dieci/venti.


Foto di Giuseppe Siotto, noto "Don Peppicu". Probabile datazione: anni trenta.

Piazza Repubblica, anni trenta.
Corteo di matrimonio di Vito Spano e Vincenza Vargiu nella via Cagliari di fine anni trenta.
Sa Ruxi, anni trenta. Nella foto Quintino Tiddia, Mafalda Tiddia, [...], Elena Sanna. Fonte: In Sarroch, Valentina Dessì. 
Pasqua 1934, processione de "S'Incontru".  (Fonte @AgneseCois)

Pasqua 1934, processione de "S'Incontru".  (Fonte @AgneseCois)
Piazza Municipio (oggi Piazza Repubblica), 1934, Cartolina di Don Raffaele Perra. (Fonte @AgneseCois)

ANNI QUARANTA

Piazza Repubblica.

Piazza Repubblica.
Antigori, fabbrica di dinamite, anni quaranta. (fonte @MarcoCois)

ANNI CINQUANTA

Via Cagliari. Nella foto: Savina Spano.
Foto dell'Altare della Chiesa di Santa Vittoria in cui è possibile ancora ammirare le antiche balaustre ora svanite.

Febbraio 1950. Piazza Sa Ruxi, da Via Cagliari verso Via al Mare. Vecchia struttura de Sa Ruxi, ormai demolita, fatta da tre cubi di granito grigio posizionati in modo piramidale. Sopra questi era collocato una sorta di obelisco, in cima de quale era posizionata la croce in ferro battuto, a incastri, senza saldature, costruita dal Padre di Tziu Demetriu Spano, Tziu Antioco. Tale croce ora è collocata in cima alla facciata della Chiesa nuova di Santa Vittoria, mentre i blocchi di granito furono posizionati per creare delle aiuole nella Scuola Luigi Siotto. (Fonte della didascalia: Foto di Sarroch). Nella foto:Roberto Demontis, Mirella Sanna, Rosanna Piddiu, Gina Piroddi, Maria Dessì, Maria Tinti, Cesarina Martis, Maria Vargiu.

"Su Postinu" Giovanni Serra in Via Trieste.

Via Siotto, angolo con Via Indipendenza, marzo 1957. Alle spalle la casa di Tziu Antoniccu Tiddia, nonno di Dott.Tiddia. Oggi, parte di tale abitazione, è conosciuta come "Casa Mascia", ed è stata acquistata dal Comune per il suo ruolo nel Cammino di Sant'Efisio (link). Fonte didascalia: Foto di Sarroch. Nella foto: Tore Melis, Claudino Campus, Livio Guiso, Nino Casula, Guido Mallus, Idio Salonis e Livio Vargiu.

Lavori di pavimentazione della Piazza di Chiesa durante la fine degli anni cinquanta. I sarrocchesi prestarono gratuitamente la propria opera durante i fine settimana in modo da donare al paese e alla comunità una piazza meno polverosa e più "moderna". Nella foto: Efisio Vargiu.

Lavori di pavimentazione della Piazza di Chiesa. Alle spalle il Monte Granatico.

Via Siotto, angolo con Via Sassari. Alle spalle la monumentale Villa dei Tiddia con il grande portale. Nella foto: Giuliana Cois, Angela Guiso, Maria Mura, Franca Cois e Silvana Cois.
Piazza Repubblica 
"Sa passillada" di Via Cagliari. 

TORRE ARAGONESE DI ANTIGORI




ANNI CINQUANTA
COLLEZIONE DEL FOTOGRAFO GINO PERRA
Piazza Repubblica, l'antica casa della famiglia Cois.

Piazza Repubblica, le antiche panchine di legno tra i rigogliosi ficus. Nella foto Gino Perra ed un amico.


La processione religiosa di Pasqua in Via Siotto. Sulla destra un antico portale non più presente.

Gesù e la Madonna nella processione pasquale in Via Siotto. 


Veduta di Sarroch dall'alto delle colline che abbracciano il paese.

Processione di Santa Vittoria in Via Cagliari.

La Scuola Siotto e il distributore di Oliviero Cois.
Monumento ai Caduti in Piazza Repubblica.

Piazza Repubblica.

Piazza Repubblica.

Gino Perra durante la processione di Sant'Efisio.
Piazza Repubblica e l'antica edicola.
Santa Vittoria.

Gino Perra in posa davanti al fotografo in un particolare "set fotografico" in Piazza Repubblica. Il telo di sfondo veniva posizionato sui muri del Montegranatico.

ANNI SESSANTA


Via Cagliari con il vecchio distributore Shell di Oliviero Cois.
Via Lamarmora. Nella foto: Lenuccia Dessì, Franco Dessì e Rosaria Mallus.

Piazza Repubblica.

Efisio Manca Pala con Giorgio. Alle spalle il Monte Granatico.
Particolare della volta della Chiesa di Santa Vittoria prima del "restauro".

Via Cagliari. Nella foto: Graziano Mallus.

Via Cagliari. In fondo l'incrocio con Via Siotto.

Via Trento (ex Via Montegravellus), rione di Sriboneddu.

Via Lamarmora 

Parte alta di Via Matteotti, "Sa Ruga de is Africanus".

Piazza Repubblica, Municipio.

Via Roma (ex Via del Porto).

Mercato di "roba americana" nella parte bassa di Via Martiri del Tripoli - Sa Ruxi.

Via Cagliari, fronte Scuola Siotto.

Incrocio tra Via Cagliari e Via Azuni. Dove vediamo questo muro di pietra e mattoni di ladiri oggi è sita la piazza che ospita la particolare scultura sferica di Pinuccio Sciola.

Parte bassa di Via Trieste.

Via Trieste, ingresso alla casa di Tziu Angelinu Tolu sulla sinistra e la bottega di Tziu Bissenti sulla destra..

Parte bassa di Via Trento (ex Via Montegravellus), con in evidenza l'area periferica delle pertinenze della Villa Siotto.

Piazza Sa Ruxi, sullo sfondo la sede del dopolavoro ENAL.

Via Trento (ex Via Montegravellus) 

Via Martiri del Tripoli, sulla sinistra portale d'ingresso alla Casa Fanti.

Via Cagliari, ingresso del paese.

Via Cagliari, ingresso del paese.

Primo piano del Montegranatico in Piazza Repubblica.

Via Siotto, angolo con Via Indipendenza. Claudino Pala, Licia Poddighe, Carmela Pala e Ziu Piddiu.

Via Siotto. 

Piazza Repubblica. 

Piazza Repubblica. 

Piazza Repubblica.

Via Roma.

Piazza Repubblica.

Piazza Repubblica.
Via Cagliari. 
Via Cagliari, ingresso del Paese. 

Note:
* parte delle immagini sono tratte dall'archivio fotografico della pagina Facebook "Foto di Sarroch" che negli anni ha portato avanti un prezioso lavoro di ricerca su questo campo. Altre immagini sono tratte dal libro "Sarroch, Storia, Archeologia e Arte" a cura del Prof. Coroneo.
La collezione del fotografo Gino Perra è stata invece gentilmente da lui concessa. 

Post popolari in questo blog

La storia della famiglia Siotto a Sarroch

La Villa d'Orri: storia e caratteristiche dell'unica villa reale in Sardegna

S'Antiga Buttega de Sarroccu

La leggenda di Genniauri

Sarroch e la sua storia